L’omosessualità spesso viene considerata una malattia. La pedofilia anche viene considerata una malattia. Una non garantisce la sopravvivenza della specie, l’altra non tutela i minori. In ogni caso a me sembrano entrambi degli “orientamenti sessuali” e non delle malattie. Entrambi gli orientamenti posso essere liberamente praticati e non dovrebbero essere discriminati, fermo restando però che i minori devono essere tutelati. I minori dovrebbero essere tutelati, magari anche più di quanto si fa oggi, dato che spesso agli angoli di strada e nei “ghetti” vedo bimbi, babini e ragazzi in uno status al confine del “civile”!

Rif: http://www.repubblica.it/politica/2011/05/23/news/legge_omofobia_camera-16647254/

Annunci