Quando nasce un pollo, poi muore e tu lo mangi, il costo è… gratis, chi ci rimette è il pollo infatti 🙂

Secondo te invece, quando nasce un pollo, e muore, e lo lavori con il cloro, lo congeli, lo metti su una nave e lo vendi nei negozi in Europa, il costo è maggiore?

Se la tua risposta è “Certo, che domande!” allora chiediti anche:

“Ma a chi conviene?”

La risposta è triste e non è immediata come la precedente: conviene ai chi vuol comprare la tua salute.

Io non so se negli USA sono abituati a mangiare pollo al cloro (e ne dubito visto il loro sistema sanitario), fatto sta però che vogliono farlo mangiare agli europei!

Già due volte abbiamo detto no all’importazione di questa schifezza, ma gli USA insistono. Perché?

Oggi leggevo i dati sui guadagni delle case farmaceutiche e gli interessi finanziari di alcune grandi lobby e tutto come in un puzzle, è andato al suo posto.

Vi faccio un esempio semplice di come funziona così potete spiegarlo ai vostri amici:

  1. Cercate un agente chimico che abbia effetti negativi nel lungo periodo
  2. Cercate una soluzione agli effetti negativi che possano creare altri effetti negativi
  3. Cercate una soluzione ai nuovi effetti negativi che abbiano altri effetti negativi
  4. Torna al punto 2

Bravissimi, ora non vi resta che innescare il meccanismo!

  1. Comprate un pollo 1€
  2. Trattate il pollo con il cloro 1€
  3. Trasportate il pollo contaminato 1€

Vendete il pollo a 3€ e non lo compra nessuno perché tutti hanno i loro polli che costano solo 1€!

Allora vendere il pollo a 50cent! Tutti i poveri lo comprano (e sono tantissimi!).

Ogni pollo che vendete avete una perdita economica di 2.50€

Da li a poco si inizieranno ad ammalare le persone, ma voi avrete già la cura e la venderete a 15€.

Vantaggio?

  1. Comprate un pollo 1€
  2. Trattate il pollo con il cloro 1€
  3. Trasportate il pollo contaminato 1€
  4. Medicina 1€

Costo totale: 4€

Incasso totale: 15.5€

Guadagno: 11.5€

Ecco spiegato a chi conviene vendere il pollo al cloro!

Felice resistenza!

Alcuni dati: Diabete, grassi idrogenati, ecc.

(foto: Sede di una casa farmaceutica in Cina)

Annunci