A dirlo è il Fondo Monetario Internazionale:

http://www.imf.org/external/pubs/ft/wp/2013/wp1301.pdf

A seguito di studi tecnici e molto specifici (in cui non riesco ad entrare nel merito), è dimostrato che l’austerità è sbagliata.

Data la complessità dello studio, gli autori chiedono che i risultati siano presi con “le pinze”.

E’ emerso che il moltiplicatore usato per calcolare la crisi e per avviare il risanamento è sbagliato!

In pratica possiamo riassumere i risultati nel segente modo:

era stato calcolato che per ogni euro tagliato dal budget, si sarebbe verificata una perdita di 50 centesimi, dunque il taglio era vantaggioso perché avrebbe portato ad un guadagno netto di 50 centesimi! Le decisioni politiche hanno dunque optato per l’austerità ed hanno tagliato i budget!

In realtà però risulta che per ogni euro tagliato al budget, la perdita non sarebbe di 50 centesimi ma bensì di 1.5€!!!

Questo significa che abbiamo sbagliato strategia perché abbiamo applicato una decisione che ci ha reso più poveri! Per chiudere un buco abbiamo creato una voragine!

La manovra fiscale prevede un taglio al budget in Italia di circa 7 miliardi di euro, possiamo dunque prevedere che nel breve periodo 10,5 miliardi di euro andranno in fumo e in questo periodo già tragico, un altro colpo del genere potrebbe essere davvero determinante per l’Italia.

Chi pagherà questo errore? Davvero i tecnici come Monti o la Fornero, responsabili di vari disastri, vogliono ripresentarsi? Cosa ha risolto la Fornero il problema che ha cerato con gli esodati? Cosa dice Monti di questo spread ancora alto?

L’unica manovra davvero radicale mi sembra sia stata l’IMU, che in pratica prende i soldi da tutti senza fare distinzioni di sorta, una scelta così semplice e diretta, che a me sembra stupida e scritta da un moccioso.

Annunci