LOGO

Il logo del Movimento 5 Stelle ha in sè la scritta BEPPEGRILLO.IT

  • Chi è il proprietario del dominio web?
  • Chi incassa i proventi pubblicitari dei banner esposti?
  • Chi decide come spendere questi soldi? Come vengono spesi?
  • Chi decide i contenuti da pubblicare o da censurare sul sito?
  • Quale è la funzione del sito?
  • Cosa centra BEPPE GRILLO con il Movimento 5 Stelle?
  • Cosa centra CASALEGGIO con il Movimento 5 Stelle?

TRASPARENZA & DEMOCRAZIA

  • Dove sono raccolte su internet le informazioni del movimento quali ad esempio Comunicati Stampa, Numero di iscritti, Bilancio, Informazioni sui Rappresentanti, ecc.?
  • Quali sono le differenze con un partito classico?
  • Quali e dove sono gli strumenti di democrazia diretta usati dal M5S per decidere?
  • Dove sono i risultati delle primarie del Movimento 5 Stelle?
  • Dove e quando si riunisce il Movimento 5 Stelle per decidere la politica nazionale da adottare?
  • Il Movimento 5 Stelle può eleggere democraticamente un suo rappresentante/porta voce?
  • Il Movimento 5 Stelle può attuare una procedimento che non sia accettato da un’unica persona, ovvero Beppe Grillo o Casaleggio o chi per loro?

STATUTO

  • Il “MoVimento 5 Stelle” è una “non Associazione”, pertanto chi appartiene al M5S non è associato/associabile ne ad altri ne a Beppe Grillo, quindi è un autonomo, giusto?
  • Il M5S rappresenta una piattaforma ed un veicolo di confronto e di consultazione che trae origine e trova il suo epicentro nel blog http://www.beppegrillo.it. E’ possibile modificare lo statuto del Movimento sostituendo l’epicentro verso un sito che dimostri realmente che UNO VALE UNO, ad esempio Movimento5Stelle.it?
  • La “Sede” del “ MoVimento 5 Stelle” coincide con l’indirizzo web http://www.beppegrillo.it. E’ possibile cambiare sede?
  • I contatti con il MoVimento sono assicurati esclusivamente attraverso posta elettronica all’indirizzo MoVimento5stelle@beppegrillo.it, chi legge tale indirizzo? Chi risponde? Chi legge? Chi archivia? Cosa si risponde?
  • Il Regolamento della Camera dei Deputati e del Senato prevede che a ciascun gruppo parlamentare vengano assegnati dall’Ufficio di Presidenza contributi da destinarsi agli scopi istituzionali riferiti all’attività parlamentare, nonché alle “funzioni di studio, editoria e comunicazione ad essa ricollegabili”. La costituzione di due “gruppi di comunicazione”, uno per la Camera e uno per il Senato, sarà definita da Beppe Grillo in termini di organizzazione, strumenti e di scelta dei membri, al duplice fine di garantire una gestione professionale e coordinata di detta attività di comunicazione, nonchè di evitare una dispersione delle risorse per ciò disponibili. Ogni gruppo avrà un coordinatore con il compito di relazionarsi con il sito nazionale del M5S e con il blog di Beppe Grillo. La concreta destinazione delle risorse del gruppo parlamentare ad una struttura di comunicazione a supporto delle attività di Camera e Senato su designazione di Beppe Grillo deve costituire oggetto di specifica previsione nello Statuto di cui lo stesso gruppo parlamentare dovrà dotarsi per il suo funzionamento. E’ quindi necessaria l’assunzione di un esplicito e specifico impegno in tal senso da parte di ciascun singolo candidato del M5S al Parlamento prima delle votazioni per le liste elettorali con l’adesione formale a questo documento. (http://www.beppegrillo.it/movimento/codice_comportamento_parlamentare.php)

DICHIARAZIONI DI GRILLO

STRALCI DI STORIA DEL MOVIMENTO

  • “ho girato per quattro ore nel mondo dei link, del meetup, del movimento, sembra tutto scollegato e con tanta energia dispersa con link doppioni ecc. la Verità è Semplicità, la chiediamo e pretendiamo dai partiti, dalle amministrazioni, da tutti, e poi noi siamo più complicati di loro, sembriamo scatole cinesi dobbiamo trovare informazioni da dieci link per capirne uno, immagino male una persona, che non ama il computer e vuole avvicinarsi al movimento”
  • Tante altre testimonianze negative (2001) da parte dei primi membri del movimento sono disponibili all’indirizzo: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2011/06/volenti-o-nolenti-il-movimento-si-organizzera.html

PORTALE MOVIMENTO5STELLE.IT

  • Sul blog di Beppe Grillo c’è un banner pubblicitario forse fraudolento che rimanda alla pagina per donazioni al Movimento 5 Stelle, tale banner molto probabilmente sottrae soldi al Movimento per “donarli” a Grillo. Approfondimenti: http://waltergate.wordpress.com/2013/02/28/beccato-il-grillobeppe-guadagna-sulle-donazioni-al-movimento-5-stelle/
  • Quando un nuovo utente si iscrive al forum e inserisce una nuova proposta, questa non compare nella categoria che è stata inserita e nessun altro utente riesce a trovarla facilmente, solo se si cerca allora la si trova tramite motore di ricerca, dunque la sua visualizzazione a livello di home page è tecnicamente “nascosta”.

ECONOMIA

  • L’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5 mila euro lordi mensili (oggi è pari a 10.435 euro lordi mensili, ndr ). I parlamentari avranno comunque diritto a ogni altra voce di rimborso http://www.beppegrillo.it/2012/11/trattamento_eco.htmlQuesto significa che mentre un parlamentare normale costa allo Stato 20mila euro al mese  (10mila stipendio + 10mila rimborsi), un parlamentre del M5S costa (solo?) 15mila euro al mese.
  • Marcia indietro e riduzione della trasparenza per la riscossione dei 10mila euro di rimborsi che ora potranno essere spesi fino a 3500€ netti senza presentare le ricevute! Questo porta lo stipendio netto dei parlamentari del M5S a 6500€ netti al mese + 6500€ netti per altri rimborsi.

EXTRA

1. Beppe detta la linea politica
2. Beppe detta la linea comunicativa
3. Beppe detta la linea economica
4. Beppe detta la linea organizzativa
5. Beppe detta la linea della trasparenza
6. Beppe detta la linea ideologica
7. Beppe detta la linea giuridica

Al movimento cosa resta di dettare? Nulla! Quando una sola persona detta tutto, si chiama ditttatore!

Annunci