Ecco spiegata la qualità delle lenti a contatto, a cura di Dott. Patrick Benz e dott. José Ors, supervisore della traduzione: Tiziano Gottardini

Qual è il reale contenuto di acqua nelle lenti a contatto?

Quale è la permeabilità all’ ossigeno delle lenti morbide sull’occhio?

www.imagocontact.it/index.php?option=com_content&view=article&id=88%3Aqual-e-il-reale-contenuto-di-acqua-nelle-lenti-a-contatto&catid=25%3Aitaliano&Itemid=170&lang=it

ALCUNE INFORMAZIONI

I polimeri idrogel nelle regolari lenti a contatto morbide consentono il passaggio dell’acqua attraverso l’occhio. L’acqua apporta ossigeno permettendo all’occhio di respirare anche quando è coperto dalle lenti a contatto. Tuttavia, la quantità di ossigeno che l’occhio riceve è limitata. Il silicone invece è permeabile all´ossigeno.

Le lenti in silicone idrogel apportano fino a sette volte più ossigeno rispetto alle convenzionali lenti a contatto morbide.

ALTRI DATI

FDA gives each contact lens a generic name. In general, all silicon hydrogel lens generic names end in the suffix “filcon” and all non-hydrogel lenses end in “focon”

Hydrogel lenses are categorized into four groupings for purposes of evaluating effects of accessory products upon the lens material. Lenses with less than 50 percent water content are considered to be “low water” and the others are “high water.” Less reactive surfaces are termed “non-ionic” and more reactive materials are labeled “ionic.”
There are four types of contact lens materials in use today:
F D A Group I (low water, nonionic),
FDA Group II (high wat e r, nonionic),
FDA Group III (low water, ionic),
and FDA Group IV (high water, ionic).
the tear protein adherence depends on the ionic or nonionic nature of the contact lenses. It was also shown that high water ionic (Group IV) lenses accumulate more protein over time than low water nonionic (Group I) lenses.
This difference is probably due to the affinity of lysozyme for negative charges on the contact lens material.

Group 1

Low Water (<50% H20)
Nonionic Polymers

Teflicon (38%) (Dk = 8.9)
Tetrafilcon A (43%) (Dk = 9)
Crofilcon (38%) (Dk = 13)
Hefilcon A&B (45%) (Dk = 12)
Mafilcom (33%) (Dk = 4)
Polymacon (38%) (Dk = 9)
Hioxifilcon B (49%) (Dk = 15)
Lotrafilcon A (24%) (Dk = 140)

Group 2
High Water (>50% H20)
Nonionic Polymers

Lidofilcon B (79%) (Dk = 38)
Surfilcon A (74%) (Dk = 35)
Lidofilcon A (70%) (Dk = 31)
Netrafilcon A (65%) (Dk = 34.5)
Hefilcon C (57%)
Alfafilcon A (66%) (Dk = 32)
Omafilcon A (59%) (Dk = 33)
Vasurfilcon A (74%) (Dk = 39.1)
Hioxifilcon A (59%) (Dk = 36)
Nelfilcon A (69%) (Dk = 26)
Hilafilcon A (70%) (Dk = 35)
Hilafilcon B (59%) (Dk = 22)

Group 3
Low Water (<50% H20)
Ionic Polymers

Bufilcon A (45%) (Dk = 16)
Deltafilcon A (43%) (Dk = 10)
Phemfilcon (38%) (Dk = 9)

Group 4
High Water (>50% H20)
Ionic Polymers

Bufilcon A (55%) (Dk = 16)
Perfilcon A (71%) (Dk = 34)
Etafilcon A (58%) (Dk = 28)
Focofilcon A (55%) (Dk = 16)
Ocufilcon B (53%) (Dk = 16)
Ocufilcon C (55%) (Dk = 16)
Ocufilcon D (55%) (Dk = 19.7)
Ocufilcon E (65%) (Dk = 22)
Ocufilcon F (60%) (Dk = 24.3)
Phemfilcon A (55%) (Dk = 16)
Methafilcon A (55%) (Dk = 18)
Methafilcon B (55%) (Dk = 18)
Vilfilcon A (55%) (Dk = 16)

OASYS vs AIR OPTIX

Il materiale che compone le Oasys si chiama SENOFILCON A contiene il 38% di acqua ed ha al suo interno un agente che rende la superficie della lente idrofila che si chiama hydraclear plus, si può definire come una lente in silicone-h di 3° generazione. AIR OPTIX sebbene sia pubblicizzata in questi giorni esiste da prima di OASYS (almeno 2 anni), il suo materiale è il Lotrafilcon B, un’evoluzione del lotraficon A quello che costituiva le famose NIGHT & DAY, le prime lenti in silicone-h, il contenuto idrico delle AIR OPTIX è del 33% e la sua superficie è resa idrofila da un trattamento superficiale al plasma si può definire di 2° generazione.

 

Proprietà chimico-fisiche dei Materiali per Lenti a Contatto (LAC)

http://www.mater.unimib.it/utenti/giordano/esami/proprieta_LAC_2012-2013.pdf

Annunci