You are currently browsing the category archive for the ‘Motociclismo’ category.

Suzuki VStrom DL 650 (modello 2008)

  • Coppia di dischi freno originali 340€
  • Pastiglia freno posteriore Sinterizzata Braking modello 742CM56 28€
  • Coppia di pastiglia freno anteriore Sinterizzata Braking modello 782CM55 787CM55 55€
  • Gomme Bridgestone Trail Wing 152 e 110 Radial 69H e 59H (grande fiducia in curva)
  • Gomme Michelin Anakee 2 69V e 59V (minor fiducia in curva) 220€ montate ed equilibrate

 

Gomme omologate (libretto)

  • 150/70 r17 m/c 69h
  • 110/80 r17 m/c 59h

La classe V è superiore qualitativamente alla classe H (h e v rappresentano l’indice di velocità).

Spesso leggo che uno dei problemi maggiori per chi effettua il tagliando moto o auto in casa sia quello dello smaltimento dell’olio esausto. Chi lo getta nei tombini (criminali), chi lo riporta all’amico meccanico… ma c’è la possibilità anche per chi non ha amici nel settore di cambiare l’olio in autonomia e di smaltire gratis quello vecchio.

Portatelo o lasciatelo presso tutti i rivenditori, che hanno l’obbligo di ritirarlo gratuitamente.
Per maggiori informazioni chiamate il numero verde del consorzio obbligatorio degli oli usati: 800-863048.

Ho appena comprato una micro telecamera per fare i video delle attività sportive (in programma 🙂

20€ spese di spedizione incluse!

La qualità è accettabile e il prezzo imbattibile!

Video di esempio.

Negozio online in cui l’ho acquistata.

DIO PISTONE CHE SEI NEI CILINDRI SIA LUBRIFICATA LA TUA COPPA, VENGA IL TUO SCOPPIO, SIA FATTA LA TUA COMPRESSIONE COME IN TESTA COSI ALLO SCARICO DACCI OGGI I NOSTRI CAVALLI QUOTIDIANI RIDACCI A NOI IL NOSTRO GAS, COME NOI LO DIAMO ALLA NOSTRA MOTO NON CI LASCIARE MAI A PIEDI MA FRULLA COME SAI FULLARE A TUTTO GAS.

AMEN

Sto per tagliandare, ecco i prezzi che si trovano su internet.

Prezzi da Furto

– filtro olio: 10€
– 2,4 l (credo) olio motore: 40€
– 2 candele: 50€
– kit catena: 190€
– Pirelli Angel: 290€
– filtro aria: 37€
– livello liquidi + ….. : 3€
– serraggio bulloni
– manodopera: 140€
– pedana sinistra: 60€
per un totale di……………….820€

Prezzi da amico

kit catena costa in negozio 110€
candele: le trovi (le iriudium ) in negozio la coppia a 22€

Prezzi “giusti”

olio se fosse bardahl da 18 euro al litro ci siamo
il filtro 9 invece che 10
le candele a 25 euro l’una è caro ( 11 euro è troppo ottimistico ma 15/16 euro è un prezzo accettabile )
il kit catena,corona,pignone sui 140 euro
le pirelli angel 260 (MONTATE!)
Il Filtro aria è il suo prezzo 36/37 euro
La manodopera a 140 euro è un vero furto ( sono 4 ore !!! in quel tempo si smonta e rimonta tutta la moto )

Un’altra esperienza pratica molto allineata

olio bardahl xtc c60 10w40 ( 3 litri di cui mezzo restituito nel suo flacone) 49
filtro olio 10
candele 34
filtro aria 36
liquido 5
smaltimento 5
manodopera 60
pirelli angel st ant 108
pirelli angel st post 142
Grasso catena Bardahl HS … Omaggio …

AGGIORNATO a causa della censura

Manuale d’officina Kawasaki Versys in Italiano

https://filetea.me/t1s25d40

http://encodable.com/uploaddemo/files/123/manuale_officina_versys.pdf

http://www.mediafire.com/?h3hdw3bf0mq0w14

 

Manuale d’Officina Inglese: http://rapidshare.com/files/106998788/Manuale_officina_Versys_Eng.pdf.html

 

Borse laterali morbide

Casco Vemar Jiano Nero Lucido

Un buon casco modulare che ho trovato stasera è il Vemar Jiano.
Oggi sono stato da Provini Moto (Milano) ed ho provato finalmente il Caberg! Cercavo il Caberg Rhyno, ma mi han detto (ed hanno ragione) che il nome del nuovo modello che è un upgrade, si chiama Konda. Ho provato anche il Caberg Sintesi.
Il Konda ha una calzata un po strana perché lascia sempre un po di spazio sopra la testa, come se il casco fosse sempre un po largo sopra. Ho provato S M e L del Caberg Konda e tutti e tre mi facevano questo effetto mentre invece il guanciale nella taglia S stringeva molto, ma mi dava una sensazione maggiore di sicurezza, seppur un po fastidioso.
Da Pogliani in Viale Brianza ho provato gli Airoh Mathisse e Mirò. Il Mathisse M calzava bene mentre invece il Mirò calzava meglio con la taglia L. Tra i due alla fine calzava meglio il Mathisse, ma è rifinito un po peggio e infatti costa anche meno.
I test di sicurezza Sharp danno 2 stelle per il Mathisse e 3 per il Mirò mentre invece il Konda (ex Rhyno, conosciuto all’estero con il nome di Trip) è il più sicuro in assoluto con 5 stelle e 90% di mentoriera ben salda.

Il Vemar Jiano costa circa 100€ e quindi è il più economico, ma risulta che nel 97% dei casi la mentoriera è rimasta ben salda. Ha 3 stelle Sharp per via di un po di debolezza sui lati, ma non è un grosso problema pensando che quei “difetti” sono presenti anche sui modelli di competizione di Arai, Shoi e altri blasonati.

Il Vemar Jiano sembra buono anche dal punto di vista del comfort, cosa che invece ai Caberg sembra un po mancare, infatti risultano questi ultimi molto rumorosi. Anche i due Airoh esaminati non sono adatti per le alte velocità a causa del rumore. Dal punto di vista della ventilazione vince Vemar Jiano.

Dato interessante è che nel 2008 il casco Vemar Jiano è arrivato in finale contro lo Shuberth C3, quest ultimo costa 450€ ed ha ragionevolmente vinto la sfida finale.

Prossimamente ne andrò a cercare uno per provarlo 🙂

Alcuni link utili:

Ebay – Vemar Jiano

Demonio Pellegrino – MotoConsumatore:  Comparativa caschi modulari

Sharp – Vemar Jiano

WebBikeWorld – Vemar Jiano

Un laboratorio finanziato dal governo inglese effettua e condivide pubblicamente test sui caschi per le moto. E’ un ottimo servizio per valutare la sicurezza di un prodotto, in Italia sarebbe carino riprodurre qualcosa di simile per dare un po di spazio a ricercatori, tecnici specializzati ecc.

Test dimostrano che caschi da 900€ non necessariamente sono migliori di caschi da 100€! Insomma rompere gli schemi dei brand, del marketing e della fuffa per un po di dati concreti per valutare e acquistare consapevolmente un prodotto.

Potete vedere il video illustrativo dei test che effettuano: sharp.direct.gov.uk/content/animation

Tutto il resto del sito, vivamente consigliato è sharp.direct.gov.uk

Di seguito condivido la mia esperienza per prendere la patente di guida A a Milano da privatista.

Cosa e come fare, quando e dove andare

Quanto segue è relativo alla mia esperienza nel comune di Milano. Se avete domande lasciate un commento, aiuterete a migliorare questo post per dare supporto ad altre persone.

  1. Stampare il modulo TT 21112 una pagina per foglio (no fronte retro)
  2. Stampare il modulo ASL Visita Medica una pagina per foglio (no fronte retro)
  3. Compilare con una penna i vari campi (nome, cognome, indirizzo, ecc.)
  4. Andate in posta e chiedete 3 bollettini di cui due pre-stampati dei conti correnti 9001, 4028
    1. Se non hanno i bollettini pre-stampati lamentatevi un po, poi usate due bollettini vuoti
    2. Se non hanno neanche i bollettini vuoti allora lamentatevi molto e cambiate posta (ripetere dal punto 3)
    1. Versate
      1. 15,00€ sul c/c 9001 con Causale “patente di guida”
      2. 14,62€ sul c/c 4028 con Causale “patente di guida”
      3. 36,38€ sul c/c 14083273 con Causale “visita medica per patente di guida” + nome e cognome. Intestato a: ASL della vostra zona (esempio: ASL MILANO)
  5. Fotocopiate
    1. Carta di Identità
    2. Patente (se ne avete già una)
    3. Codice fiscale (o Tessera Sanitaria se contiene il codice fiscale)
    4. Certificato medico
  6. Fototessere5 fototessere identiche su sfondo chiaro e carta fotografica e dimensioni ufficiali
  7. Andare da un Tabacchi e comprare 2 marche da bollo da 14,62€
  8. Prenotate una verifica medica (non è una visita medica perché non vi dicono cosa avete, ma solo se siete idonei a guidare) presso la vostra ASL (Milano) e quando dovrete andare portate
    1. Occhiali (o lenti a contatto)
    2. 3 fototessere
    3. Documenti (patente, carta di identità, codice fiscale, ecc.)
    4. Ricevuta del versamento
    5. 1 Marca da Bollo
  9. Andare in motorizzazione e portare
    1. Modulo TT2112
    1. Documenti (patente, carta di identità, codice fiscale, ecc.)
    1. 2 Fototessere
    2. Ricevuta dei pagamenti
    3. Certificato medico originale e fotocopia
    4. 2 Marche da Bollo

Perché farlo da privatista

Perché viviamo in uno stato di diritto, democratico, in uno Stato fatto dai cittadini per i cittadini, che offre i servizi necessari per vivere nel rispetto delle leggi. Inoltre conseguire la patente senza l’uso di intermediari è economico perché mentre una scuola guida ti costa circa 300€ per la Patente A, da privatista spendi 90€!

90€ in ogni modo rappresentano un balzello decisamente alto e dalle dinamiche “mafiose” se si considera che i servizi erogati sono quasi nulli, di bassa qualità, e che non è possibile rivolgersi liberamente al miglior offerente!

La mia esperienza

Le istituzioni provano a funzionare male, ma con un po di impegno si riesce a ottenere grandi soddisfazioni.

le difficoltà sono molte. Prima su tutte l’accesso alle informazioni. La comunicazione fra enti e cittadini è caotica, priva di struttura logica.

Durante la visita medica, per misurare il daltonismo si usano treccine colorate lerce. Per l’analisi degli occhiali il medico ha guardato dentro e sotto c’era un foglio stampato con delle scritte, in base alla distorsione e a quanto lui riusciva a leggere interpretava i valori di correzioni delle lenti. Per la visita oculistica mi è stato chiesto di leggere una tabella distante qualche metro, sopra c’era un neon lampeggiante. La stanza non era condizionata e c’era un caldo insopportabile. Il controllo dell’udito è stato effettuato con il medico che con una mano davanti alla bocca pronunciava dei numeri a bassa voce e io, con una mano su un orecchio, dovevo ripeterli.

Alcuni numeri di telefono delle ASL e delle motorizzazioni non rispondono. Il senso di impotenza spesso cresce incredibilmente e sembra quasi di essere in uno di quei paesi tra i più poveri del mondo!

Link utili

Motorizzazione di Milano: dgtnordovest.it

ASL di Milano: asl.milano.it

Codice della Strada: altalex.com

Ulteriori dettagli

Fototessere: Non valgono fotografie stampate su carta termica. Devono essere in formato tessera, cioè mm. 33X40)

Conti correnti: In Codice Causale non mettete nulla