You are currently browsing the category archive for the ‘Varie’ category.

Annunci

http://www.lundici.it/

La Stampa Online è l’edizione del quotidiano La Stampa in versione non cartacea, ovvero digitale e disponibile su internet.

Con l”abbonamento puoi leggere La Stampa sui tablet e smartphone Apple e Android e sui computer.

Il prezzo è di circa 130 euro all’anno e in questo modo si riduce il prezzo per la stampa cartacea.

E’ un abbonamento che consente attraverso un unico username e password di leggere il giornale su web, iPhone e iPad.
Il giornale è visibile su web attraverso il servizio Edicola Online (edicola.lastampa.it), su iPad e iPhone attraverso l’app La Stampa.

E’ possibile accedere ai contenuti de La Stampa Online Gratis modificando il proprio user agent del browser dello smarphone in modo da accedere al sito La Stampa Online IT come se si accedesse da un computer.

Per la città di Torino è disponibile una versione del quotidiano dedicata con tutte le notizie che riguardano il capoluogo Piemontese.

Se invece siete interessati ala stampa riviste online, potete lasciare un commento e vi darò un consiglio per l’acquisto del servizio.

Otsuka Norikazu, 63 anni, famoso presentatore della tv giapponese, voleva tranquilizzare la popolazione giapponese ed aiutare gli agricoltori locali dopo il grave incidente nucleare di Fukushima.

Ha mangiato davanti alle telecamere, insieme alla sua collaboratrice, delle verdure coltivate nelle vicinanze della centrale danneggiata.

Pochi giorni dopo i medici gli hanno diagnosticato una leucemia linfatica acuta.

Il nuovo programma “televisivo” nato e promosso sul web, di Michele Santoro, denominato “Servizio Pubblico”, non risulta essere un progetto trasparente. Ci sono punti oscuri su cui Santoro ed il suo staff ancora non si sono esposti.

1) Vedere la trasmissione

Accedere alla trasmissione non è facile. Molte persone in questi giorni si stanno chiedendo come fare per poter vedere l’intera trasmissione, considerato anche che hanno pagato direttametne loro per questo servizio!

Dal sito ufficiale c’è la pagina dedicata serviziopubblico.it/canali che indica alcuni quotidiani che però hanno pubblicato solo alcuni pezzi della trasmissione.

2) Distribuire la trasmissione (e altri principi del Copyright)

Non sono pubblicamente disponibili informazioni circa la licenza con la quale la trasmissione “Servizio Pubblico” condotta da Santoro ma pagata da altri (quindi di prorpietà dei 100mila utenti?), è stata prodotta e distribuita. Sono spontanee quindi domande quali:

“Posso registrare la trasmissione?”

“Posso diffondere la trasmissione?”

“Posso condividere la trasmissione?”

“Posso modificare un pezzo della trasmissione?”

“Posso distribuire dietro compenso economico la trasmissione dato che ho pagato io per realizzarla?”

3) Garanzie di Servizio

Quali sono le garanzie? Pago 10€ per la trasmissione Servizio Pubblico, ma quante puntate compro con 10€? Quanti dovranno partecipare alla donazione per garantire un numero X di puntate? Come saranno gestiti gli introiti pubblicitari? In che giorni, in che orari, dove si accede in diretta e dove si può vedere la trasmissione il giorno dopo, e quante puntate dobbiamo aspettarci?

ESTRATTI DAL MANIFESTO (OVVERO RISPOSTE IMPLICITE)

Link: serviziopubblico.it/media/allegati/Statuto-Associazione.pdf

“L’associazione non ha fini di lucro neanche indiretto e si
propone di favorire la più completa libertà d’espressione, la libera
circolazione delle idee e la piena attuazione del pluralismo nei mezzi
di comunicazione.”

Tutavvia dallo statuto dell’ASSOCIAZIONE SERVIZIO PUBBLICO si legge anche:

Hanno diritto di intervenire all’assemblea i soci in
regola con il versamento della quota sociale.

Quindi chi ha pagato 10€ è in qualche modo socio di tale associazione? Può integrare la somma versata per diventare socio?

Casomai vi dovesse arrivare un SMS in cui si dice che vi è stato attivato un servizio (in questo caso VIDEO LAND), non sottovalutate l’SMS, chiamate il Customer Care, parlate con un operatore e chiedete la disattivazione!

Non esiste alcun codice di disattivazione e la voce automatica non rileva il servizio attivo sul vostro cellulare, ma il servizio è attivo e telefonicamente con un operatore si riesce a disattivarlo. Attendete l’SMS di conferma, se non arriva richiamate!

Ciao

Ho appena comprato una micro telecamera per fare i video delle attività sportive (in programma 🙂

20€ spese di spedizione incluse!

La qualità è accettabile e il prezzo imbattibile!

Video di esempio.

Negozio online in cui l’ho acquistata.

Un seggiolino al posto degli aquiloni: l’immagine scattata durante il derby Bari-Lecce ritrae un bambino sugli spalti, in solitaria, mentre lancia un pezzo di stadio verso il campo. Con gli adulti che lo guardano e nessuno che lo ferma.

http://tv.repubblica.it/rubriche/la-fotografia/il-bambino-lasciato-solo-a-fare-l-ultra/68768?video=&ref=HRESS-1

Il flop del secolo è firmato da Mauro Masi e Sgarbi che tramite la Rai han mandato in onda una cacata pazzesca.

La Rai ha firmato un contratto con Sgarbi ed ha intenzione di onorare quel contratto pagando quanto stabilito, anche se la trasmissione, causa flop, è stata cancellata dalla programmazione televisiva.

E così i soldi dei contribuenti vanno in fumo… perché un privato difficilmente avrebbe firmato un contratto di questo tipo.

Anche Morgan, che è stato invitato, dopo un po si stanca di ascoltare Vittorio e va via, come mostrato nel seguente video:

Vittorio Sgarbi usa la Tv pubblica per paralare di se stesso, legge il suo libro e mostra la sua testa. Un eccesso di autoreferenzialità inaudita, ed infatti nessuno se lo è filato!

Ad un’intervista risponde che la colpa è di Saviano che lo ha deviato… e aggiunge che Saviano non fa cultura, lui invece si!

Infatti ecco la cultura di Vittorio Sgarbi durante la trasmissione, addirittura il pubblico in sala ha la vergogna che gli si legge in faccia:

Un imbarazzo incredibile.

Ha portato nel suo show anche il figlio, che come al solito si è lametanto dei suoi genitori (come gli adolescenti fanno normalmente nei loro blog e nei testi delle loro canzoni!) e questo dimostra (se ancora ce ne fosse bisogno) oltre all’autoreferenzialità, anche quanto sia assente in queste persone la dignità ed il rispetto per la meritocrazia! Fanno della Tv pubblica il salotto di casa loro, sparando cazzate in famiglia e prendendo i soldi degli ascoltatori… CHE CMQ NON CI SONO, ma i soldi si!

Fanculo Vittorio a te, a tuo figlio e a Masi!

Fonte

Eccesso di additivi chimici dietro lo scoppio di cocomeri nelle coltivazioni della provincia orientale cinese del Jiangsu. Oltre 46 ettari di coltivazioni nella città di Danyang dall’inizio di maggio hanno registrato lo strano fenomeno. Nel villaggio di Dalu, il 67% delle angurie coltivate sono esplose.
Fonte: http://www.ilsecoloxix.it/p/est/2011/05/17/AOmwTjU-cina.shtml